Attività Svolte

“A RITMO”. Terapia innovativa per disabili psichici mediante l’utilizzo della Danza e della Ritmicità.
Con l’appoggio della Regione Autonoma F.V.G., Direzione Centrale per le Identità Linguistiche e i Migranti, l’Istruzione, la Cultura, lo Sport e le Politiche della Pace e della Solidarietà.
In collaborazione con la Cooperativa Sociale Hattiva. Progetto per disabili e formazione di operatori e volontari.
( 2005 – 2006 )

” LE DANZE POPOLARI COME TERAPIA “.
Progetto di Terapia innovativa per disabili psichici mediante l’utilizzo delle modalità ritmiche antiche delle Danze Popolari, rivolto ad operatori e volontari che lavorano nel settore.
Con l’appoggio ed il patrocinio della Regione Autonoma F.V.G. e in collaborazione con la Cooperativa Sociale Hattiva e Hattiva Lab.
( 2006 – 2007 )

“IMITANDO” Le danze di imitazione: l’essere e il divenire nel processo terapeutico.
Con l’appoggio ed il sostegno della regione F.V.G., il sostegno della Cooperativa Hattiva, HattivaLab e l’adesione del Circolo Arci Mis(s) kappa.
( 2007 – 2008 )

” LA DANZA DELL’INTERCULTURALITA’ “.
Con il patrocinio ed il sostegno della regione F.V.G., il sostegno della Cooperativa Hattiva, HattivaLab e l’adesione del Circolo Arci Mis(s) kappa.
( 2008 – 2009 )

” IL CORPO EMOTIVO E IL DISAGIO GIOVANILE “. Attività di particolare rilevanza rivolta agli adolescenti e per operatori e volontari del sociale che si occupano dei giovani. Approvato con il sostegno ed il patrocinio della Regione Autonoma F.V.G.; l’adesione delle Cooperative sociali Hattiva ed Hattiva Lab e del Circolo ARCI Mis(s)Kappa di udine. ( 2009 – 2010 )

” CORPO DI DONNA, CORPO DI POTENZA “. Attività di particolare rilevanza, rivolto alle donne ed agli uomini di diverse etnie e culture e ad operatori volontari. Con il contributo della Regione: Direzione Centrale, Istruzione, Cultura e Servizio Politiche della Solidarietà ed Associazionismo. ( 2010 – 2011)

– CORSI DI FORMAZIONE PER OPERATORI:
Corsi di formazione rivolti a: Operatori psichiatrici, Terapisti della Neuro e Psicomotricità, Musicoterapeuti e professionisti della salute in generale.
Si attivano su richiesta.

– PROGETTI PER DISABILI
Si attivano su richiesta.

– CORSO DI DANZA SPONTANEA CON PERCUSSIONI DAL VIVO, rivolto ai ragazzi della ASSOCIAZIONE ONLUS ” INSIEME SI PUO’ ” di Reana del Rojale ( UD ) come progetto di attività regolare annuale. Il corso è attivo.

– CORSI DI AGGIORNAMENTO PER LA SCUOLA :

1 – “Le difficoltà posturali dell’età evolutiva: come affrontarle.”
Il corso si è rivolto a:
– i ragazzi della scuola secondaria di primo grado e scuola secondaria di secondo grado in compresenza degli insegnanti;
– gli insegnanti della scuola secondaria di primo grado e della scuola secondaria di secondo grado.
Ha previsto un’itinerario didattico teorico-pratico sul rapporto tra le difficoltà posturali e il disagio dell’adolescente davanti alla trasformazione del suo corpo e ai cambiamenti della sua personalità.
 Durante gli incontri è stato possibile individuare i problemi legati a:
– Disagi corporei, algie della colonna vertebrale, cefalee;
- Difficoltà di attenzione e concentrazione;- Preparazione preadolescenza e adolescenza, schema corporeo e suoi cambiamenti;
- Insicurezza, assertività;
- Sessualità;
- Comunicazione con i pari e il mondo adulto.
Attraverso la Danza Spontanea si è curato un approccio corporeo mirato (individuale e di gruppo).

2 – “Osservare per un’intervento più efficace”
Il corso si è rivolto agli insegnanti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria. Attraverso il metodo della Danza Spontanea sono stati forniti degli indicatori di osservazione delle dinamiche di gruppo e del bambino singolo al fine di prevenire l’insuccesso scolastico e stimolare la creatività e l’uso delle diverse intelligenze (sensoriale, intuitiva, affettiva).
Gli incontri hanno previsto:
– Discussione del gruppo di lavoro e individuazione delle problematiche educative più rilevanti.
– Scelta di alcuni parametri per un’osservazione mirata a scuola.
– Ricerca di strategie didattiche adeguate ai bisogni evolutivi dei bambini attraverso il vissuto corporeo dell’adulto.
– Sviluppo di una metodologia di lavoro in grado di promuovere l’individualità di ogni bambino nel contesto del gruppo.

3 – “La fiaba, l’emozione e l’espressività del corpo”
Il corso si é rivolto agli insegnanti della scuola dell’infanzia e della 1^ e 2^ classe della scuola primaria.
 Obbiettivi didattici:
– Riflessione sull’importanza della fiaba nel processo di crescita del bambino.
– Con il corpo si può inventare, creare situazioni, far vivere personaggi.
– L’esperienza diretta del corpo e l’ausilio della musica consente di entrare in contatto con la percezione dello schema corporeo e dell’immagine di sé in movimento, riconoscendo parametri quali lo spazio e l’ostacolo.
– Amplificando la percezione sensoriale si cercherà di approfondire il controllo degli schemi motori dinamici e posturali di base, con due qualità di movimento: globale e discriminato.
– Sulla base di strutture ritmiche entreremo nell’ambito dell’intuizione e della risposta ai movimenti altrui.
– Gli insegnanti verranno introdotti all’ascolto del linguaggio non verbale, alla creazione di atmosfere di gruppo e al ruolo della comunicazione non verbale.
– Un ulteriore passaggio sarà cercare con il corpo di riconoscere, esprimere e incanalare emozioni intense quali l’aggressività, il rifiuto, la chiusura e bisogni quali la protezione, l’accoglienza, il calore, la cura, per dare al bambino un senso di rafforzamento della fiducia, dell’empatia, dell’iniziativa come spinta vitale e desiderio.
Metodologia:
– Utilizzo della fiaba come perno intorno al quale si può organizzare il movimento del corpo e l’immaginazione, per dare spazio ai sentimenti e ai vari aspetti della personalità in evoluzione del bambino.
– L’importanza del racconto della fiaba: il come.
– Analisi della fiaba. Simbologia applicata all’età evolutiva.
– Interazione drammatica attraverso il linguaggio non verbale con il quale si é lavorato, per trovare le danze corrispondenti ai personaggi e situazioni della fiaba scelta.